Digita per cercare

Mondo

Repubblica Dominicana: morti misteriose, turisti in fuga, richiesto aiuto FBI

Condividi
Repubblica Dominicana

Quando parliamo della Repubblica Dominicana pensiamo subito a luoghi di quiete e bellezza paradisiache. Eppure ultimamente sta accadendo qualcosa di inquietante che mette i turisti in fuga.

Una serie di morti misteriose tra i viaggiatori che alloggiano negli hotel dell’isola caraibica stanno facendo discutere e preoccupare anche le autorità nazionali e internazionali.

La misteriosa moria di vacanzieri miete vittime soprattutto tra i cittadini americani, forse perché sono quelli che maggiormente scelgono l’isola per trascorrere la loro villeggiatura.

Secondo le statistiche presentate dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, tra il 2012 e il dicembre del 2018, sono deceduti ben 128 turisti statunitensi.

Gli ultimi turisti morti nella Repubblica Dominicana

L’ultima turista che si aggiunge alla macabra lista delle strane morti della Repubblica Dominicana è L.Cox, 53 anni, trovata cadavere il 10 giugno scorso nella sua camera d’albergo in un resort di Punta-Cana.

Il 30 maggio il personale di un altro resort ritrova i corpi senza vita di una coppia. Le autorità locali attribuiscono le cause a emorragie interne per entrambi.

Sempre a maggio e nella stessa località una donna quarantunenne, dopo aver bevuto un drink nel minibar, inizia a sentirsi male per poi accasciarsi esanime.

Con queste ultime sconcertanti morti si è diffuso un allarme generale tra civili, autorità e media tanto che il governo dominicano ha dovuto ricorrere ai ripari.

Il portavoce del governo Roberto Rodríguez Marchena e altri funzionari hanno iniziato a rilasciare comunicati con l’hashtag #BeFairWithDR, per contrastare l’ormai inevitabile pubblicità negativa all’isola.

Non solo: il ministro della sanità, Carlos Suero, tramite un team di ispettori sanitari esperti in salute ambientale ed epidemiologia, ha predisposto che si faccia un controllo a tappeto degli hotel.

In una dichiarazione l’ambasciata USA a Santo Domingo ha riferito martedì che sta “lavorando attivamente” con le autorità della Repubblica Dominicana, che hanno richiesto l’intervento dell’FBI.

I provvedimenti non sembrano però rassicurare i viaggiatori. Tra i turisti in fuga anche Marcos Rojo, difensore argentino del Manchester, che appresa la notizia dell’ultima morte, ha interrotto la sua vacanza famigliare.