sfero banner
HomeMondoRilasciato per violenza domestica uccide la compagna a martellate

Rilasciato per violenza domestica uccide la compagna a martellate

Erik Fry, 34 anni, è stato accusato di aver picchiato a morte una donna con un martello. L’uomo era atteso in tribunale il giorno successivo per rispondere all’accusa di violenza domestica contro la stessa donna. Lo riporta il sito Fox2detroit.

Erik Fry è stato accusato dell’omicidio della 34enne Amanda Harvey, trovata morta lunedì in una casa in Julius Street a Warren. La polizia di Warren ha detto che Fry era il fidanzato di lunga data di Harvey.

Secondo gli atti del tribunale, Fry è stato accusato di un caso di violenza domestica contro la donna ed è stato rilasciato senza dover pagare una cauzione per quell’accusa. Poche ore dopo che la donna è stata trovata morta.

Il commissario di polizia di Warren Bill Dwyer ha raccontato che gli agenti sono intervenuti domenica, quando i vicini hanno detto che un amico della vittima era preoccupato per lei.

Quando sono arrivati quel giorno, tutto sembrava in ordine. Il giorno dopo, sono stati richiamati e hanno trovato il  corpo della donna.

L’intero incidente è tragicamente deplorevole. Apprezzo il duro lavoro degli uomini e delle donne di questo dipartimento di polizia e il fatto che questo individuo pericoloso sia in custodia e non rappresenti più una minaccia per i cittadini di Warren“. Ha detto Dwyer in un dichiarazione.

violenza domestica: l’indignazione del procuratore

È stato lo stesso Fry che ha chiamato il 911 dicendo di aver “appena ucciso una donna“. La polizia è arrivata immediatamente a casa e ha trovato la scena brutale.

Il procuratore della contea di Macomb, Peter Lucido, si è detto indignato per il fatto che Fry sia stato rilasciato per la precedente accusa di violenza domestica senza cauzione.