Digita per cercare

Tecnologie

Dopo 18 anni ritrovano il figlio: ecco le parole del papà ai genitori adottivi

Condividi
bambino scomparso

Yu Weifeng era un bambino scomparso 18 anni fa dopo un rapimento. Oggi grazie a un programma basato sull’intelligenza artificiale lo hanno ritrovato.

Era il 2001 e il piccolo Yu aveva solo tre anni quando lo rapirono mentre giocava vicino al cantiere dove lavorava suo padre.

La famiglia ha passato 18 anni drammatici e non poteva sapere che loro figlio era stato abbandonato e poi dato in affido a una famiglia che non poteva avere figli.

Quando le speranze sembravano ormai finite è venuta in loro aiuto una tecnologia in mano alla polizia da quest’anno.

Il colosso cinese Tencent ha sviluppato un programma altamente innovativo, basato sull’intelligenza artificiale, che permette di trasformare i volti umani in base alla crescita o all’invecchiamento.

I genitori di Yu hanno fornito molte fotografie del piccolo alle forze dell’ordine che le hanno elaborate con Tencent Al Lab, ottenendo un modello di come poteva essere oggi loro figlio.

Il programma nel giro di due mesi è riuscito a risalire a un centinaio di candidati che potevano essere associati al piccolo Yu invecchiato con l’intelligenza artificiale.

La polizia ha formato subito una squadra speciale che si è messa al lavoro per ritrovare il bambino scomparso diventato ormai adolescente.

Bambino scomparso ritrovato dopo 18 anni

Gli agenti, grazie alle proiezioni fatte dal programma, hanno ritrovato il giovane nella città di Guangzhou dove vive con la famiglia adottiva.

I volti erano compatibili e il test del DNA ha dato la conferma: il ragazzo ritrovato a Guangzhou era il bambino scomparso 18 anni prima.

Il signor Weifeng, papà naturale di Yu, ha dichiarato: “Non posso che ringraziare la famiglia che lo ha cresciuto per tutto questo tempo. Noi siamo i genitori biologici, ma sono loro ad averlo fatto diventare l’uomo che è oggi. Per me, da oggi, mio figlio ha due mamme e due papà“.