Digita per cercare

Tecnologie

Robot da cucina di Lidl ha un microfono nascosto: la risposta dei produttori

Condividi
robot da cucina

Monsieur Cuisine Connect è il famoso robot da cucina venduto da Lidl che nei giorni scorsi è stato investito da uno scandalo scoperto in Francia.

Questo robot è prodotto dall’azienda tedesca SilverCrest e ogni volta che Lidl lo mette in vendita c’è una corsa all’acquisto perché ha un prezzo davvero competitivo.

Infatti a differenza di altri robot costa soltanto 350 euro, 4/5 volte in meno del rinomato Bimby.

Ma la testata tecnica francese Numerama, in collaborazione con due appassionati di tecnologia, ha individuato nel Monsieur Cuisine Connect un accessorio non richiesto e soprattutto non sicuro.

Robot da cucina con microfono nascosto

I due appassionati hanno scoperto un microfono nascosto inattivo ma comunque funzionante, la cui presenza non è indicata da nessuna parte.

Inoltre sono stati sollevati dei problemi riguardanti la sicurezza perché il sistema operativo integrato nel robot da cucina è Android, ma la versione obsoleta 6.0 che quindi è vulnerabile.

Il sistema operativo debole e non aggiornato potrebbe agevolarne il controllo da parte di terzi.

Come spiega Alexis Viguié, uno dei due appassionati di tecnologia, “l’applicazione di base del firmware non richiede l’autorizzazione di Android per utilizzare il microfono”.

Molti, dopo la scoperta, hanno sollevato critiche verso Lidl e hanno chiesto spiegazioni alla società produttrice del robot.

Questa ha giustificato la presenza del microfono con la futura possibilità di integrare un assistente vocale nel Monsieur Cuisine Connect.

Lidl ha rilasciato una nota ufficiale: “nell’ultima versione di Mr. Cusine Connect, rilasciata il 3 giugno 2019, c’è davvero la presenza di un microfono. Non è attivo e può essere attivato solo dal cliente in modo casuale. Il tutorial trasmesso dal media Numerama, questa mattina giovedì 13 giugno 2019, mostra che è necessaria un’azione specifica affinché il microfono funzioni. Lidl non vuole e non può accedere al microfono da remoto”. – Foto Monsieur Cuisine