Digita per cercare

Le opinioni di Oltre Tv

Le sardine sempre più spudorate: ora difendono pure i vitalizi

Condividi
vitalizi
loading...

Duro scontra tra il Movimento Cinque Stelle e le sardine sulla prossima manifestazione indetta dai pentastellati contro i vitalizi.

“Il M5s nel momento in cui il dl sicurezza, ad esempio, ha smantellato tutta una serie di servizi di integrazione, torna a occuparsi di vitalizi: non credo che abbia seguito l’attualità dell’agenda di governo”, sono le parole del portavoce dei pesciolini, Mattia Santori, rilasciate ad alcuni giornalisti e riportante sul Fatto quotidiano.

Dichiarazioni che hanno inevitabilmente scatenato la reazione degli attivisti a cinque stelle. Il deputato Manlio Di Stefano parla delle sardine come “il vuoto che avanza”.

Ecco cosa scrive su Twitter: “Dopo aver posato sorridente in foto accanto ai Benetton, si scaglia in difesa dei vitalizi sostenendo che la piazza M5S contro i ricorsi sia “strumentale”. A quando il sostegno alle pensioni d’oro?”.

Scontro sui vitalizi, Lezzi alle sardine: “Sono le vecchia politica”

In difesa della piazza e in risposta alle parole di Santori arriva anche il commento della senatrice del Movimento Barbara Lezzi. “Il leader delle Sardine dichiara che la manifestazione contro il ripristino dei vitalizi lo fa ridere”.

Il riferimento è a una dichiarazione rilasciata da Santori al quotidiano Repubblica. La frase è la seguente: “Mi sembra sbagliato il tempismo, perché fa ridere che una forza di governo scenda in piazza e la tematica: mentre mezza Italia chiede di abolire i decreti sicurezza, loro parlano di vitalizi”.

A inquietare la senatrice Lezzi è invece “il principio secondo il quale ci sarebbe qualcuno che può ergersi al di sopra della volontà di esprimersi dei cittadini definendoli ridicoli. Perché questa manifestazione è stata chiesta proprio da cittadini che pretendono equità”.

Poi l’attacco sull’ormai celebre scatto al fianco dei poteri forti: “L’ho detto dal primo momento. Quella fotografia con i Benetton ha rivelato l’essenza di Santori . È un magnifico tappeto sotto al quale nascondere la polvere della vecchia politica che si vuole tenere stretti i vitalizi e gli altri privilegi”.