Digita per cercare

Sport e Giochi

Schiavone: «Mi hanno diagnosticato un tumore maligno…» – Video

Condividi
Francesca schiavone

Francesca Schiavone ha confessato, in un video su Instagram, di aver sconfitto un tumore che le era stato diagnosticato sette mesi fa.

Francesca Schiavone, 39 anni, è stata la più grande tennista italiana di sempre. Una leonessa in campo, una carriera costruita sulla lotta. Francesca è stata la prima tennista italiana capace di conquistare un torneo del Grande Slam, il Roland Garros 2010.

Oggi, con i capelli corti e un sorriso smagliante, ha annunciato di aver vinto la sua battaglia più grande. In un video su Instagram di 55 secondi ha raccontato di aver sconfitto il tumore che le era stato diagnosticato sette mesi fa e di cui non aveva mai parlato prima.

“Vi racconto cosa è successo negli ultimi tempi della mia vita. Mi hanno diagnosticato tumore maligno ed è stata la lotta più dura in assoluto che ho mai affrontato. E la cosa più bella è che sono riuscita a vincere questa battaglia.“

Il nuovo inizio di Francesca Schiavone

”E quando me lo hanno detto qualche giorno fa sono esplosa dalla felicità e anche oggi vivo di felicità, la posso tagliare con il coltello. Sono già pronta nella testa che nel cuore ad affrontare nuovi progetti a cui sto pensando… li avevo e non potevo attuarli… Quindi ci rivedremo presto, felice di quello che sono oggi”

È il secondo caso di uno sportivo di alto livello che si apre al pubblico, confessando la propria malattia. Solo tre mesi fa l’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic ha annunciato in una conferenza stampa di essere malato di leucemia.

Nonostante la malattia e le cure debilitanti che ne hanno segnato profondamente il fisico, l’allenatore serbo non si è nascosto, seguendo addirittura la propria squadra dalla panchina quando i medici gli davano il permesso tra un ciclo di cure e l’altro.

Tanti sono gli eroi che ogni giorno combattono la loro battaglia contro queste terribili malattie, ma purtroppo non hanno la stessa visibilità della Schiavone e di Mihajlovic. Nonostante il loro status di atleti famosi, dimostrano di essere umani e di dover combattere le stesse battaglie della gente comune.

Dimostrano inoltre che l’importante non è vincere, ma combattere al massimo sempre e comunque. Come facevano in campo. – Foto da video YouTube