Digita per cercare

Mondo

Scompare a 11 anni: la trovano a casa sua, nell’armadio, incinta da 1 mese

Condividi
11 anni

Una bambina americana di 11 anni è stata rapita e stuprata e dovrà tenere il figlio avuto dal suo aguzzino. È scandalo in America.

Un incubo in piena regola per una bambina americana di soli 11 anni, rapita e tenuta segregata nell’armadio dal suo rapitore. La vicenda è accaduta a Massillon, nell’Ohio.

L’uomo, di 26 anni, risponderebbe al nome di Juan Leon-Gomez. È stato arrestato mercoledì dopo una segnalazione anonima.

La polizia stava già indagando sul ventiseienne quando ha ricevuto la segnalazione; una volta recatasi a casa sua ha aperto il coinquilino che ha subito voluto precisare la sua posizione.

L’uomo era indagato per altri crimini sessuali, dalla reazione del ragazzo che abitava con lui la cosa doveva essere nota.

I poliziotti perquisendo la casa hanno ritrovato al piano di sopra la bambina, chiusa in un armadio e in condizioni pietose.

Dalle analisi fatte è certo che la giovane è stata vittima di ripetuti e violenti abusi. Era salva, ma lacerata nel corpo e nella mente.

Ti potrebbe interessare anche: Mangiano carne di marmotta cruda, muoiono su un aereo: rischio contagio

A 11 anni dovrà tenere il figlio

Questa triste vicenda diventa ancora più difficoltosa perché i medici hanno diagnosticato una gravidanza in corso nella povera piccola.

In America è  entrata in vigore nel 2018 la legge chiamata “Battito Cardiaco“: stabilisce che non sarà possibile interrompere una gravidanza dopo le 6 settimane di gestazione.

O meglio non può essere interrotta la gravidanza dopo che è stato rilevato battito fetale. Ovviamente questa cosa ha creato moltissimo scalpore.

Chi l’ha fatta si “giustifica” dicendo che questa legge è stata fatta per proteggere i più vulnerabili, chi ancora non è venuto al mondo e non ha modo di difendersi da solo.

Mike DeWine, il governatore dell’Ohio, 72 anni, ha dichiarato che il ruolo del governo dovrebbe essere quello di proteggere la vita dall’inizio alla fine.

Ovviamente questa disposizione ha fatto molto discutere, prima di tutto perché si sta parlando di una bambina di 11 anni.

In secondo luogo le proteste provengono proprio da coloro le quali sono state vittime di stupri e abusi e non hanno potuto abortire.

I medici che non rispetteranno queste consegne potranno essere puniti con la detenzione e fino a 20.000 dollari di multa da parte dello State Medical Board dell’Ohio.

Jelena D'Agostino

Insegnante di ripetizioni per passione, amante dei fumetti e della lettura. Da sempre appassionata al mondo della psicologia e del crimine. Il mio autore di riferimento è Tiziano Sclavi.
E-mail: msbreedaniels@icloud.com
Jelena D'Agostino