Digita per cercare

Mondo

Tovato evirato il 12enne scomparso: la madre accusa ex marito e la moglie

Condividi
scomparso sopo la scuola

Diego Román era scomparso dopo la scuola da mercoledì scorso e i genitori preoccupati avevano sporto denuncia alle autorità.

Solitamente rientrava a casa subito dopo la scuola dove lo attendevano il padre, la matrigna e i 7 fratelli ma quel giorno, di Diego, nessuna traccia.

La polizia locale, i vigili del fuoco e la guardia urbana avevano iniziato subito le ricerche del ragazzo sia in città sia nelle aree limitrofe.

Il corpo senza vita del 12enne scomparso dopo la scuola tre giorni fa è stato rinvenuto ieri nella città argentina di Recreo (Santa Fe).

Scomparso dopo la scuola: il ritrovamento choc di Diego

Hanno ritrovato il corpo del ragazzo in un campo, completamente nudo, ucciso da 30 coltellate, evirato e sul suo corpo erano presenti dei morsi, probabilmente di cane.

La polizia che sta svolgendo le indagini ha reso noto che il luogo del ritrovamento non è il luogo del delitto, qualcuno ha trasportato successivamente il corpo nel campo.

I poliziotti stanno cercando gli abiti che indossava il 12enne il giorno della scomparsa: pantaloncini rossi, una camicia bianca e delle scarpe da ginnastica ma, finora, senza risultati.

Da una prima analisi sul corpo del ragazzo scomparso dopo la scuola e ritrovato morto dopo tre giorni, l’omicidio è avvenuto dalle 12 alle 24 ore prima del ritrovamento.

La polizia ha ascoltato al momento le persone più vicine a Diego ma non sono emersi elementi utili per ricostruire cosa possa essere accaduto.

Chi non si dà pace è la madre naturale di Diego che non crede alla storia del figlio scomparso dopo la scuola ma ha invece mosso pesanti accuse verso il padre e la matrigna.

La donna infatti ha rivelato interessanti informazioni sui presunti abusi e maltrattamenti che i suoi figli e i loro fratellastri subirebbero.

È intenzionata a denunciare il suo ex marito e la sua nuova moglie per maltrattamenti e chiede giustizia per suo figlio Diego.

Adesso attendiamo l’autopsia sul corpo del ragazzo per scoprire nuovi indizi che possano aiutare le indagini in corso a fare un po’ di chiarezza.