Digita per cercare

Italia

Senza mascherina, folla contro i vigili: «Infami, la vergogna d’Italia!» Video

Condividi
senza mascherina vigili urbani pescara

Un duro scontro quello avvenuto nel centro di Pescara tra due giovani ventenni che passeggiavano senza mascherina e i vigili urbani.

Nelle ultime ora sta diventando virale un video che ritrae delle scene che ultimamente stanno diventando sempre più frequenti.

Dalle informazioni sui quotidiani locali sembrerebbe che i due giovani fidanzati camminassero in centro a Pescara con la mascherina abbassata.

I vigili urbani sono intervenuti chiedendo ai ragazzi di alzare la mascherina per coprire bocca e naso ma si sarebbero rifiutati.

Duro scontro tra ragazzo senza mascherina e vigili urbani

I giornali hanno raccontato che i ragazzi hanno opposto resistenza alla richiesta dei vigili urbani di seguirli al comando per non aver fornito le generalità. Da quanto riportato, il ragazzo in particolare avrebbe aggredito alcuni agenti prima del video.

Si sente chiaramente il vigile che dice al ragazzo di salire in macchina trattenendolo con maniere forti mentre il ventenne chiede che venga chiamata la polizia.

«Mi stai alzando le mani senza motivo, non mi devi toccare», ha urlato il ragazzo circondato da cinque agenti. Il video di Pescara, non è molto diverso da quello di Firenze o Napoli.

Il ventenne ha cercato di liberarsi dalla presa dei vigili urbani mentre le persone che si sono accalcate intorno alla scena hanno iniziato a urlare «Vergognatevi, siete in cinque», «Infami, siete la vergogna dell’Italia».

Il ragazzo ha continuato ad agitarsi affermando che gli agenti avrebbero minacciato la sua ragazza che è incinta: «Non la toccate!»

Alcune delle persone si sono avvicinate allo scontro chiedendo ai vigili urbani di far loro la multa e lasciarli andare.

Il ventenne senza mascherina ha iniziato a lamentare che gli stavano facendo male alla mano. Non è chiaro cosa sia successo dopo. C’è stato un momento di agitazione in cui la folla si è scagliata contro i vigili urlando: «Che c**o fate? Vergognatevi!»

La situazione si è tranquillizzata dopo l’intervento di una volante della Questura. Sul posto anche il 118 che avrebbe trasportato in ospedale la ragazza e alcuni agenti feriti. Il ragazzo è stato arrestato e la ragazza denunciata.