banner
HomeItaliaSi dà fuoco davanti ai Carabinieri: sarebbe un insegnante di 33 anni

Si dà fuoco davanti ai Carabinieri: sarebbe un insegnante di 33 anni

Un uomo si è dato fuoco stamattina davanti alla sede della caserma dei carabinieri di Rende, in provincia di Cosenza. Si tratta di un 33 enne di origini crotonesi. Lo riporta l’Ansa.

Secondo la stampa locale, l’uomo è arrivato a bordo di un’auto gialla, dopo aver parcheggiato è sceso, portando con sé una tanica di benzina con la quale si è cosparso il corpo e un attimo dopo si è dato fuoco con un accendino.

Alla scena hanno assistito il titolare e un cliente di un negozio poco distante dalla caserma. I due sono intervenuti con degli estintori per cercare di spegnere le fiamme.

Eravamo qui intenti al lavoro e abbiamo visto questo ragazzo che si avvicinava con una tanica, mai pensando che sarebbe arrivato al folle gesto. Noi abbiamo smesso di lavorare, lo abbiamo seguito e un certo punto abbiamo visto che si è dato alle fiamme e abbiamo subito preso gli estintori e siamo andati a spegnerlo. Se avessimo ritardato di 30 secondi secondo me non ci sarebbe stato nulla da fare”. Ha raccontato il titolare a Cosenza Channel.

Secondo gli ultimi aggiornamenti l’uomo ha riportato ustioni gravi su oltre il settanta per cento del corpo. Sarà trasferito al centro grandi ustionati di Napoli appena le sue condizioni si stabilizzeranno.

Al momento è ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’Annunziata di Cosenza ed è in prognosi riservata. Secondo fonti locali si tratterebbe di un insegnante in servizio in Lombardia che da poco aveva fatto rientro in Calabria.

Segui Oltre Tv su Telegram e Google News