Digita per cercare

Mondo

Siberia: stacca la lingua a un orso di 600 kg, italiani si schierano con l’orso

Condividi
nicolai lilin

Nicolai Lilin è uno scrittore divenuto famoso per il romanzo Educazione Siberiana che racconta la sua infanzia in Siberia.

Lo scrittore oggi è molto seguito sui social e pochi giorni fa ha pubblicato una foto dove racconta la storia di Nicolai Irgit, un uomo della Repubblica di Tuva in Siberia, che ha sconfitto un orso nella foresta.

Sotto il post di Nicolai Lilin i suoi followes hanno lasciato centinaia di commenti che hanno spinto lo scrittore a realizzare un video di risposta.

La notizia ha scosso il pubblico che ha ritenuto impossibile che un uomo di 35 anni fosse riuscito a sconfiggere un orso a mani nude, mentre altri si sono schierati in difesa dell’orso.

La storia. Nicolai Irgit è un uomo di 35 anni che mentre raccoglieva le corna dei cervi nella Taiga (foresta siberiana) ha subito l’aggressione di un orso.

L’animale di oltre 600 chili ha aggredito Nicolai che, nonostante fosse disarmato, ha comunque intrapreso una battaglia con la bestia inferocita.

Lilin racconta come l’uomo sia riuscito a sconfiggere l’orso staccandogli a morsi la lingua e un pezzo di naso e questo avrebbe messo in fuga l’animale.

L’uomo è riuscito a tornare a casa, dove lo attendevano la moglie e i figli, grazie alla sua tenacia e al suo immenso coraggio.

Nicolai Lilin risponde ai commenti polemici con un video

Nicolai Lilin spiega in maniera dettagliata le motivazioni che hanno portato Irgit a lottare con l’orso e a sconfiggerlo rispondendo ai vari commenti critici al suo post.

Per prima cosa conferma che la storia che ha raccontato non è una fake news, come molti hanno pensato, perché la notizia è stata riportata da media nazionali e internazionali.

Poi passa a rispondere a tutti quelli che avevano commentato in difesa dell’orso, considerato da molti una vittima di questa vicenda.

Lilin spiega che vivere in Siberia non è come vivere in grandi città con supermercati, cinema o altro; in quella terra non c’è molta scelta.

La foresta per la popolazione siberiana è una delle delle più importanti forme di sostentamento, specialmente la raccolta delle corna dei cervi che è ben retribuita.

La popolazione del luogo vive grazie a questi piccoli lavori che svolgono con un profondo rispetto per la natura e per gli animali, infatti Nicolai non era armato nella foresta.

Inoltre specifica che in Siberia la foresta è la casa dell’orso ma anche dell’uomo e quindi nessuno è andato a dar fastidio alla natura e alla sua fauna.

Proprio perché Lilin è un esperto della cultura siberiana, invita chi commenta la notizia a comprendere le motivazioni che hanno portato Nicolai ad arrivare allo scontro, evitando di scagliarsi contro di lui.

Continua poi a rispondere alle varie accuse fatte a Nicolai, per poi spaziare sugli animali più pericolosi e alcune tradizioni della Siberia. Potete ascoltare il suo intervento qui sotto.

Diretta dedicata all'incidente con l'orso in Siberia

Posted by Nicolai Lilin on Thursday, July 4, 2019