Digita per cercare

Italia

Sintomi da coronavirus: colpo di tosse, starnuto, febbricola. Parla il virologo

Condividi
sintomi da coronavirus

Il Professor Fausto Baldanti, virologo del policlinico S.Matteo di Pavia, è stato intervistato a Mattino Cinque per spiegare quali sono i sintomi del coronavirus e come bisogna comportarsi.

“Questa patologia, come tutte le patologie respiratorie, inizia con una fase di incubazione in cui non ci sono sintomi particolari. Quando inizia a manifestarsi in forma molto sfumata, come un colpo do tosse, una starnuto, una sensazione di febbricola, allora vuol dire che il virus inizia a moltiplicarsi e può essere trasmesso”.

Le fasi più conclamate e che possono diventare anche gravi sono quelle con febbre o polmonite. La percentuale di questi casi, più o meno gravi, è di uno su cento.

“Non sono certamente pochi – spiega il virologo – e la scarsa disponibilità di posti letto nelle rianimazioni o nelle terapie intensive della Lombardia mette sotto stress il sistema”.

Sintomi del coronavirus

Federica Panicucci chiede al professore come comportarsi quando abbiamo un raffreddore o uno stato febbrile da diversi giorni.

“In questi casi il consiglio è di rimanere a casa e proteggere i familiari usando una mascherina. Qualora si dovesse aggravare la situazione, è necessario chiamare i numeri di emergenza e aspettare che qualcuno venga a casa per effettuare un controllo”.

La conduttrice di Mattino Cinque ha chiesto anche quali possano essere i tempi di incubazione del coronavirus. “La comparsa dei sintomi – risponde il medico – avviene tra i due e i sette giorni dopo il contatto, in media quattro. L’incubazione la si porta al doppio del tempo. Quindi, se non viene fuori in quattordici giorni, possiamo stare tranquilli“.

Al momento i dati del nostro Paese parlano di circa di 1700 contagi e 41 vittime. Le persone guarite dal virus sarebbero invece 83.

Trovato positivo anche un assessore lombardo, si tratta di Alessandro Mattinzoli. A rendere nota la notizia è stato il Governatore Attilio Fontana e l’assessore al Welfare, Giulio Gallera.

Primi casi anche a Roma e in Sardegna. Si tratta rispettivamente di un poliziotto della capitale e di un cittadino sardo, attualmente ricoverato in ospedale a Cagliari. Foto: Mattino Cinque