Digita per cercare

Religione

Spose scollate, il prete si sfoga: «A una si vedeva anche il perizoma»

Condividi
spose scollate

Spose scollate, il sacerdote non ne può più e richiama i fedeli: “Ad una sposa si vedeva anche il perizoma […] gli stilisti dovrebbero pensare anche al luogo e non soltanto all’abito”.

In questi giorni si sta discutendo sul celibato dei sacerdoti e, la chiesa, come spesso accade, si divide tra pro e contro. Discorsi che spesso generano confusione tra gli stessi sacerdoti, figurarsi tra i fedeli.

La solita diatriba tra progressisti e tradizionalisti dove spesso, la ragione, sta proprio nel mezzo, ovvero saper contestualizzare i tempi tenendo presente che la forza dell’essere cristiani risiede nell’amore per Dio e per il prossimo.

Accade anche di dover fare chiarezza sull’ABC della dottrina cattolica. Durante la puntata de La vita in diretta, storica trasmissione pomeridiana condotta da Lorella Cuccarini e Alberto Matano, viene intervistato un sacerdote.

Spose scollate: lo sfogo del parroco

Si chiama Antonio Nuara, Don Antonio Nuara. Il parroco ha voluto sottolineare quanto sia importante, oltre che necessario, che durante la celebrazione del matrimonio la sposa sia poco scoperta.

“Ho visto molte spose e tante damigelle vestire in maniera indecorosa. Siccome la chiesa è un luogo sacro ho detto di vestirsi in maniera decorosa”.

L’inviato chiede al sacerdote qual è stata la reazione dei fedeli: “Non voglio essere orgoglioso – risponde Don Nuara – ma quasi il cento per cento mi ha dato ragione”.

Qualcuno potrà storcere il naso ma, in fondo, cosa può esserci di strano nelle parole di Don Nuara? Forse, di strano, c’è il fatto che la sua posizione in merito sia diventata una notizia.

Il sacerdote continua: “Non sono bigotto né ho qualcosa contro le donne, ci mancherebbe. Una volta – racconta – ho fatto mettere una stola a una sposa: a parte un décolleté troppo vistoso, si vedeva anche il perizoma. C’è stato un attimo di disappunto ma alla fine mi ha chiesto scusa”.

Poi un messaggio a chi disegna gli abiti da sposa: “Lo stilista non deve pensare soltanto all’abito ma anche al luogo in cui sarà indossato”. Qui l’intervista.