Digita per cercare

Mondo

In luna di miele avvertono un cattivo odore in hotel: lei muore, lui è grave

Condividi
sposi

Una luna di miele finita in tragedia per due sposi britannici: la moglie muore e sono ancora misteriose le circostanze dell’accaduto.

La coppia si era sposata a Brent il 19 aprile ed erano poi partiti per il loro di viaggio di nozze in Sri Lanka dopo quattro giorni.

La loro destinazione era Galle, una città situata sulla punta sud-occidentale dello Sri Lanka, dove alloggiavano in un hotel a 4 stelle.

Fin da subito i due sposi, Usheila Patel, 31 anni e Khilan Chandaria, 33 anni, hanno notato qualcosa che non andava.

Hanno quindi avvisato subito il personale dell’hotel perché nella loro camera si avvertiva uno strano odore sgradevole.

Successivamente hanno ordinato una cena leggera da consumare in camera, un panino e delle patatine e sono andati a letto.

Ma nel corso della notte hanno cominciato a stare male entrambi e i due sposi hanno deciso di chiamare i soccorsi.

Ti potrebbe interessare anche Il video della coppia arrestata in Iran: ecco cos’ha osato fare il ragazzo

Tragico epilogo per la luna di miele dei due sposi britannici

Dopo essersi coricarti a dormire i due sposi hanno cominciato a stare molto male e si sono resi conto della gravità della situazione quando hanno iniziato a vomitare sangue.

Hanno avvisato i soccorsi e sono stati trasportati d’urgenza in ospedale credendo che fosse solo una semplice intossicazione alimentare.

Ma gli sposi non sapevano che da lì a breve la loro luna di miele purtroppo si sarebbe trasformata in una orribile tragedia.

Le loro condizioni all’arrivo in ospedale era più grave del previsto e Usheila poco dopo il ricovero è morta a causa della gravissima disidratazione.

Invece il marito, Khilan, è ancora vivo nonostante anche lui sia in gravi condizioni, ma i medici sono fiduciosi e hanno detto che ce la farà. Per il momento le autorità hanno disposto il divieto a lasciare il paese.

Le cause del malore non sono ancora note, sono state aperte delle indagini mentre i medici stanno effettuando tutti i prelievi e i test per una diagnosi precisa.

L’uomo è rimasto comprensibilmente scosso dall’accaduto e come ha dichiarato al Sun: “Parlo ancora con Usheila di notte quando guardo le stelle. Doveva stare per il resto della nostra vita con me”.

Nessuna accusa ancora è stata mossa e la struttura alberghiera vantava ottime recensioni con nessun precedente simile.

Attendiamo i risultati delle indagini che si stanno svolgendo per varie strade così da svelare il mistero della morte di Usheila.