Digita per cercare

Italia

Strane punture di insetto sulle spiagge di mezza Italia: due giorni di panico

Condividi
Strane punture

Sono giorni ormai che diverse foto di strane punture di insetto hanno fatto il giro del web. Si tratta di bolle pruriginose che hanno colpito molti bagnanti, soprattutto nelle spiagge del Lazio.

Il fenomeno dei “bubboni” ha interessato varie spiagge italiane come Sant’Agostino, vicino Tarquinia e Fregene.

Altre segnalazioni sono giunte anche dalle spiagge di Cerenova, Maccarese, Marina Velka, Marina di San Nicola, Orbetello, Pescia Romana, Sabbie Nere.

Potrebbe interessarti anche: “Ecco perché le zanzare pungono solo alcuni. E ci riconoscono da 164 metri”

Bambini e adulti si sono ritrovati queste strane punture su braccia e gambe, senza sapere quale fosse la causa. In un attimo le foto delle macchie rosse sono diventate virali sui social.

Alcuni bambini sono stati addirittura portati in Pronto Soccorso per verificare che cosa avesse causato quelle bolle insolite.

Sul web si era ipotizzato si potesse trattare di pulci. Tantissime le condivisioni delle foto che ritraggono le gambe martoriate.

Una specie di epidemia che ha scatenato l’ansia nei bagnanti. Il panico è durato fortunatamente solo pochi giorni. È di oggi infatti la notizia che svela finalmente il mistero.

Le Asl di Viterbo e di Roma 4 hanno infatti richiesto di indagare il bizzarro fenomeno. L’Istituto zooprofilattico sperimentale ha dunque effettuato un sopralluogo a Sant’Agostino lo scorso giovedì pomeriggio.

Strane punture di insetto: ecco il responsabile

È emerso che l’insetto responsabile delle bolle pruriginose è un tipo di zanzara tigre. Il suo nome è ditteri culicidae.

L’Istituto zooprofilattico ripeterà tra qualche giorno una nuova ispezione insieme ad alcuni esperti dell’Istituto superiore di sanità. Il fine è quello di individuare e intervenire su insediamenti larvali.

Nel frattempo le Asl raccomandano di indossare abiti lunghi e di colore chiaro la sera, poiché questi insetti pungono solo dopo il tramonto.

Ti potrebbe interessare anche: Ecco il primo fungo OGM che stermina il 99% delle zanzare della malaria