Digita per cercare

Italia

Tabaccaio esasperato: “Dormo qui per proteggermi dai furti”

Condividi
tabaccaio

Una storia difficile quella di Gregorio, il tabaccaio bresciano che insieme al figlio deve alternarsi con le notti per sorvegliare l’attività. Della loro storia ne hanno parlato a Mattino Cinque, programma in onda su canale cinque condotto da Federica Panicucci e Francesco Vecci.

Per il conduttore Vecci, “Tabaccai e benzinai fanno notizia quando vengono ammazzati dai ladri o ancora di più quando sono loro ad ammazzare i ladri”.

“Io invece – ha continuato il giornalista – voglio raccontare di chi, come Gregorio, dorme nel proprio negozio per difendere il frutto del loro lavoro e che non fanno notizia perché non sparano al ladro ma sventano la rapina”. 

Gregorio è un signore di settant’anni e l’altra notte ha messo in fuga tre malviventi che volevano compiere un furto nella tabaccheria: “Io dallo Stato non mi sento protetto, devo cavarmela da solo”.

Il tabaccaio che cerca aiuto in Dio: “Se mi affido alle forze dell’ordine…”

Soltanto venti giorni prima, hanno detto durante il servizio, i ladri avevano sfondato con l’auto la porta d’ingresso e rubato quasi cinquemila euro di merce. Ora, Gregorio e suo figlio, dormono a turno in tabaccheria in attesa che venga cambiata la porta.

“Durante la notte tra domenica e lunedì – ha raccontato il tabaccaio –  ho sentito dei rumori strani provenire dall’esterno. Intuisco che qualcuno voleva entrare per commettere un nuovo furto. Ho chiamato il 112 e ho acceso le luci”.

L’inviata ha quindi chiesto per quanto tempo ancora pensassero di dormire nella tabaccheria: “Finché non risolviamo il problema della porta – ha risposto Gregorio –  ci affidiamo a Dio, perché se mi affido alle forze dell’ordine non risolvo niente”.

La sensazione dei gestori era quella di abbandono da parte dello Stato. “In questa zona la notte non c’è nessuno”. Il figlio Daniel Bargis, sta chiedendo il porto d’armi per la difesa personale. Una situazione davvero difficile che purtroppo stanno vivendo tanti altri commercianti sparsi nella nostra Penisola.

Gregorio, collegato in diretta con lo studio, ha concluso: “Il coraggio di vivere è quello che mi porta avanti, non mi arrendo mai!”. Foto: Mattino Cinque