Digita per cercare

Diritto

TAR annulla l’ordinanza di Zingaretti: altra figuraccia per il governatore Pd

Condividi
tar

Vittoria del NurSind contro l’ordinanza del Governatore Nicola Zingaretti. Il TAR ha deciso: “Nessun obbligo per il vaccino”.

“La vaccinazione obbligatoria nel Lazio non è più obbligatoria!”. È il titolo del comunicato stampa che abbiamo appena ricevuto in redazione da parte del NurSind, il sindacato infermieristico italiano.

“In accoglimento del ricorso proposto da Nursind Roma con il patrocinio dell’avv. Valerio Vitale – si legge nel comunicato – il TAR Lazio ha annullato l’ordinanza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che aveva introdotto l’obbligo di vaccinazione antinfluenzale per tutto il personale sanitario”.

Ricordiamo che il 17 aprile, senza alcuna discussione preliminare, il presidente della Regione Lazio aveva firmato un’ordinanza che avrebbe reso obbligatoria la vaccinazione antinfluenzale agli over 65 e al personale sanitario.

TAR: niente più vaccinazione obbligatoria

“Con sentenza n.10048 del 2 ottobre 2020 appena pubblicata – continua il comunicato – il TAR Lazio, richiamando gli insegnamenti della Corte Costituzionale, ha ritenuto che «la vaccinazione obbligatoria è tematica riservata alla competenza statale»”.

La tutela della salute dev’essere dunque garantita dallo Stato con “misure omogenee su tutto il territorio nazionale”.

Inoltre il TAR del Lazio ha rilevato che “inibendo l’accesso al lavoro al personale medico/infermieristico che non si sottopone alla suddetta vaccinazione antinfluenzale, si violerebbe la competenza statale a dettare principi fondamentali in materia di tutela e sicurezza del lavoro”.

L’ordinanza di Zingaretti era stata contestata anche dal medico di Ardea (Roma) Mariano Amici. “Fare la vaccinazione a queste categorie è rischiosissimo” aveva avvertito.

“È un’ordinanza illegittima perché il presidente della Regione Lazio non ha la competenza per poter emettere un’ordinanza del genere. Per obbligarmi devono fare una legge”.

Talmente illegittima da indurlo a presentare ricorso al TAR del Lazio. Oggi ha vinto anche lui e questo è il suo commento:

“Continuiamo a far maturare le coscienze. Nel giorno del mio compleanno è arrivata la prima grande vittoria! Abbiamo vinto il ricorso al TAR contro la vaccinazione antinfluenzale obbligatoria. Il Presidente Zingaretti, se ha un minimo di dignità, si deve dimettere”. Foto: YouTube