sfero banner
HomeItaliaTravaglio distrugge la narrazione tv: la verità su vaccinati e novax -...

Travaglio distrugge la narrazione tv: la verità su vaccinati e novax – Video

Ospite della puntata di ieri a Tagadà c’era il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio.

“Cosa si doveva o si poteva fare di diverso e quando?” ha chiesto la conduttrice Tiziana Panella, sulla gestione della pandemia.

“Bisognava dire la verità a mano a mano che emergeva” ha risposto il giornalista. Secondo il direttore, l’errore del Governo Draghi è stato quello di mentire agli italiani.

“Vaccinato non vuol dire immune, la trasmissione del contagio non la provocano soltanto i non vaccinati ma anche quelli come noi, che si sono vaccinati con doppia dose. L’immunità di gregge era una bufala”.

Travaglio sul Green pass: “Abbiamo fatto circolare gente infetta e infettiva”

Travaglio ha detto che non bisognava illudere i vaccinati di essere immuni dal contagio attivo e passivo. Poi ha parlato del Green pass.

“La durata del Green pass, che assurdamente era prevista in 12 mesi, adesso è prevista in nove mesi, quando l’ISS ci dice che dopo 5 mesi dalla seconda dose la protezione scende dal 74 al 39%”.

Il direttore ha sottolineato anche un altro aspetto negativo del Green pass, e cioè che quando una persona con doppia dose si contagia, non c’è modo di revocargli il lascia passare verde.

“Abbiamo fatto circolare gente infetta e infettiva, con tanto di lascia passare per andare laddove i novax non potevano andare. Magari avevi un novax non contagiato che non poteva entrare nello stesso posto in cui entrava un vaccinato con doppia dose positivo”. 

A questo punto la conduttrice gli ha chiesto se pensa che tutto questo sia stato fatto in buona fede o ci sia il dolo.

“Spero che tutti siano sempre in buona fede” ha risposto Travaglio. “Questo continuo cercare un unico parafulmine per la diffusione dei contagi, che era il novax, e un unica ricetta per bloccare i contagi, e cioè vaccinare tutti, beh, chi ha detto queste cose, che non sono fondate, oggi dovrebbe renderne conto”.

Marco Travaglio ha posto anche una questione importante, ovvero andare a vedere i dati di quei Paesi che hanno quasi il 100% dei vaccinati “dove però il contagio continua a circolare”. 

L’alternativa

Alla domanda della collega, su quale fosse l’alternativa, il direttore del Fatto ha risposto che è inutile continuare a dire vacciniamoci tutti: “Perché anche se fossimo vaccinati tutti, i contagi continuano a circolare tra i vaccinati”.

Secondo Travaglio l’alternativa sarebbe quella di affiancare al vaccino altre misure che invece sono state completamente trascurate, come gli impianti di areazione nei luoghi chiusi.

Infine ha citato una frase del Presidente del Consiglio Draghi, quando disse che per i vaccinati sarà un Natale normale. “Non era vero” ha commentato il direttore. Foto: La7