Digita per cercare

Mondo

Tumore al cervello e due mesi di vita: guarita grazie a intervento innovativo

Condividi
tumore al cervello

I medici australiani le avevano dato pochi mesi di vita a inizio anno a causa di un tumore al cervello ma Amelia Lucas, detta Milli, non si è arresa.

Si è guadagnata il nome di Miracle Milli la dodicenne australiana che a inizio 2019 sembrava avere pochi mesi da vivere davanti a sé.

Amelia Lucas, come la madre, soffre della rarissima sindrome Li-Fraumeni, una malattia genetica che predispone i portatori al rischio di vari tipi di tumori.

Ma la famiglia e la piccola non si sono arresi e, grazie al dottor Charlie Teo, Milli è quasi completamente guarita.

Guarisce da un tumore al cervello terminale: la storia di Milli

Negli ultimi tre anni Amelia Lucas ha combattuto questo cancro terminale e quando ha cominciato a non rispondere più ai trattamenti le hanno dato poche settimane da vivere.

Fortunatamente la famiglia ha trovato la Dr Charlie Teo’s Foundation e i suoi medici che nonostante le basse aspettative di vita di Milli non si sono fermati.

La ragazza si è sottoposta a un intervento chirurgico innovativo in Germania che ha permesso la rimozione del 98% del tumore al cervello.

Ha completato le cure in Germania e adesso, sembra un miracolo, ma è già tornata a scuola come spiegano i familiari: «Milli è tornata dalla Germania, sta bene e ora torna a scuola con sua sorella di 15 anni Tess».

Il padre della ragazza ringrazia di cuore il dottore che ha operato sua figlia:«Grazie Charlie Teo, se avessimo ascoltato i dottori australiani, il miracolo non sarebbe stato possibile e avrei perso la mia bambina».

Purtroppo anche la madre è affetta dalla stessa sindrome della figlia, una condizione molto rara con cui convivono solo 1000 persone al mondo.

La storia di Milli e della sua lotta al tumore al cervello è sicuramente una speranza e infonde a queste persone un grande coraggio.