Digita per cercare

Italia

Tunisino sfascia un locale: ricostruzione dei momenti precedenti – Video

Condividi
tunisino

Ancora non sono chiare le dinamiche che hanno spinto un ragazzo tunisino a distruggere le vetrine di un locale a Venezia.

Il fatto, secondo quanto riportato da Il Giornale, sarebbe avvenuto mercoledì sera. Il video dell’aggressione è stato pubblicato e commentato su Facebook anche da diversi esponenti politici

Ecco in proposito cosa scrive l’ex ministro Lorenzo Fontana: “A Venezia un Tunisino aggredisce delle persone e successivamente sfascia la vetrina del locale. Il governo M5S-PD che intenzioni ha in merito a queste vicende? Cancellare i decreti sicurezza. Sono senza parole!”.

Oltre all’esponente della Lega, anche la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha voluto dire la sua su questa brutta vicenda: “Follia a Venezia! Immigrato aggredisce i passanti e tenta di sfasciare un locale con all’interno dipendenti e clienti terrorizzati dal surreale gesto”.

Poi ringrazia la pattuglia del Commissariato San Marco per il tempestivo intervento e aggiunge: “Ma quanto ancora le nostre città dovranno essere teatro di queste violenze? Gli Italiani meritano uno Stato che garantisca loro sicurezza, ordine e legalità”.

Tunisino ripreso mentre sfascia le vetrine di un locale

Le immagini mostrano l’uomo sfasciare le vetrine del locale. La scena viene ripresa da alcune ragazze che urlano per lo spavento mentre cercano riparo all’interno del bar.

Secondo quanto riportato da Venezia today, prima di arrivare al locale, il ragazzo aveva già aggredito diversi passanti che avevano allertato le forze dell’ordine. Tra le vittime dell’aggressione anche una ragazza che avrebbe scelto di rifugiarsi all’interno del locale.

In rete gira anche un secondo video in cui si vede il ragazzo discutere in maniera apparentemente serena con altre persone all’interno del bar, poi all’improvviso lo scatto e l’aggressione nei riguardi di un ragazzo che, però, non sembra nemmeno reagire.

Fortunatamente sono intervenute le forze dell’ordine che, secondo quanto riportato da Il Giornale, sarebbero state a loro volta aggredite. L’uomo è stato fermato e portato in questura. Ora dovrà rispondere di danneggiamento, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.