Digita per cercare

Costume e Tempo libero

Carta stagnola: ecco i 5 modi giusti per usarla (quindi non per gli alimenti)

Condividi
carta stagnola

Se pensavate che la carta stagnola servisse esclusivamente per conservare gli alimenti, vi stavate sbagliando di grosso!

Non solo possono essere impiegati in molti modi alternativi, ma sarebbe meglio utilizzarli solo nei seguenti modi. E sapete perché?

Perché usare i fogli di alluminio a contatto con il cibo non è una cosa molto furba, in quanto si finisce inevitabilmente per ingerire piccole quantità di alluminio, elemento tossico per l’organismo. Ma vediamo insieme come poter usare diversamente la carta argentata.

1. Pulisce brillantemente l’argenteria. Poche persone sanno che è possibile pulire le posate d’argento senza dover per forza ricorrere a sostanze chimiche.

Un ottimo prodotto naturale è l’aceto di vino che non solo disinfetta, ma rende l’argento più splendente. Unica nota dolente: il forte odore.

Un metodo alternativo è proprio la carta stagnola. Basta metterla in un contenitore con la parte lucida rivolta verso l’alto e poi versaci dell’acqua bollente insieme a un po’ di bicarbonato. Mettete le posate dentro e lasciate in ammollo per un po’ di tempo.

2. Un ottimo aiuto per stirare gli abiti delicati. I fogli d’alluminio resistono molto bene al calore, ed è per questo che potrete utilizzarli per stirare i capi più delicati di abbigliamento senza rovinare i tessuti.

Posizionate i fogli di alluminio sul capo d’abbigliamento e poi passateci sopra il ferro da stiro. In questo modo eliminerete le pieghe senza danneggiare l’abito.

3. Carta stagnola: eccezionale per mantenere pulita la cucina.

La carta stagnola è un’ottima alleata in cucina. Quante volte vi siete trovati a dover sgrassare i fornelli? Con questo piccolo trucco non dovrete più farlo.

Vi basterà fare un buco sul foglio di alluminio grande quanto il fornello e posizionarlo sulla superficie del piano cottura; essendo impermeabili, manterranno gli schizzi di olio evitando così di sporcare i fornelli. Una volta terminato di cucinare, vi basterà rimuovere il foglio argentato e gettarlo via.

4. Pulisce il barbecue. Chi si voi si è trovato a cucinare la carne all’aperto, saprà benissimo quanto sia difficile poi pulire il barbecue.

La prossima volta provate a strofinare la griglia con una palla di carta stagnola e una volta rimossa ogni traccia di cibo carbonizzato, sciacquate abbondantemente con acqua calda.

5. Valido aiutante nei traslochi. Questo è un piccolo trucco che conoscono bene le ditte di traslochi. Infatti per spostare i mobili pesanti senza troppa fatica è sufficiente mettere sotto i piedi dei mobili della carta stagnola, in modo che possano scorrere con più facilità sul pavimento.