Digita per cercare

Italia

Ventenne sudamericana violentata fuori dall’Old Fashion, è caccia all’uomo

Condividi
old fashion

L’aggressione è avvenuta a Milano, nella giornata di venerdì scorso, proprio fuori dalla discoteca più famosa per i giovani che frequentano la movida milanese: l’Old Fashion. 

La serata è iniziata come di routine con la cena Red Carpet dinner per poi defluire in massa verso la discoteca più in voga del Milano by Night: l’Old Fashion.

La ragazza è una ventenne sudamericana arrivata da due settimane a Milano e perfettamente abituata a vivere in contesti internazionali. Nella discoteca ha conosciuto un ragazzo bello e divertente.

Uno di quegli incontri che normalmente accadono a tanti giovani che decidono di trascorrere una serata in compagnia di amici, divertendosi.

Ballano, scherzano, si scambiano battute ma le cose cambiano intorno alle quattro del mattino quando lui la invita a uscire fuori dal locale e ad appartarsi in un luogo più riservato, lontano da occhi indiscreti.

I giovani si dirigono in via Alemagna, tra strade, vialetti nascosti sicuramente poco illuminati e macchine parcheggiate.

Poi il tragico epilogo dell’incontro tra una ventenne sudamericana e un uomo le cui generalità sono ancora da accertare.

È qui che la giovane sudamericana è stata violentata, come ha riferito poi ai carabinieri che l’hanno soccorsa.

La denuncia della violenza subita alla discoteca Old Fashion

Lo ha raccontato dopo qualche ora ai Carabinieri della Stazione “Garibaldi”, quasi sicuramente la prima stazione dei Carabinieri che ha incrociato uscendo da quei vicoli.

Le indagini delle Forze dell’Ordine sono partite subito dopo la firma della denuncia da lei deposta. La Procura, dopo aver ricevuto gli incartamenti dal presidio dei Carabinieri, ha demandato l’istruttoria alla quarta sezione della Squadra Mobile, specializzata in reati sessuali.

La descrizione fatta dalla giovane ragazza sarà incrociata con le immagini registrate dalle videocamere di sicurezza del locale.

La ragazza non ha molti contatti in città essendosi trasferita da poco per frequentare la scuola per intraprendere la carriera nel «fashion».