Digita per cercare

Le opinioni di Oltre Tv

Usa: “Video veri ma non sono Ufo, sono Uap” e la coincidenza dell’Area 51

Condividi
UAP

Ieri la Marina Militare degli Stati Uniti ha rilasciato una scottante dichiarazione: alcuni filmati che mostrano oggetti non identificati UAP nel cielo sono autentici.

Joe Gradisher, portavoce della Marina, ha confermato la veridicità dei tre filmati militari classificati come “fenomeni aerei non identificati“, cioè UAP.

I video sono stati catturati da sensori a infrarossi avanzati e resi pubblici tra dicembre 2017 e marzo 2018 da “To the Stars Academy of Arts & Science”.

Le clip risalgono al 2004 e mostrano un oggetto bianco, oblungo che si muoveva verso nord in modo irregolare.

David Fravor, pilota in pensione e testimone oculare, ha dichiarato che l’oggetto è sparito in meno di due secondi, saettando in modo irregolare.

Lo UAP non aveva ali, era molto diverso dalla fisionomia di un elicottero e il pilota ribadisce che ha ben presente la differenza tra i due velivoli.

Gli altri due video, risalenti all 2015, riprendono le conversazioni tra due piloti militari che cercavano di capire cosa stessero vedendo in quel momento. Gradisher specifica che si potrebbe trattare di oggetti di origine terrestre.

Ammissione UAP: una bufala per evitare l’assalto all’Area 51?

Nel 2017 Luis Elizondo, ex funzionario del Pentagono a capo della missione per la ricerca di potenziali UFO, si era dimesso dal Dipartimento della Difesa.

L’uomo, che era molto critico sull’eccessiva segretezza che avvolge il programma, ha deciso di dimettersi come forma di protesta.

In molti non si sono fatti sfuggire una coincidenza: da mesi su Facebook milioni di persone hanno deciso di partecipare a un evento particolare.

Si chiama “Invasione dell’Area 51, non potranno fermarci tutti” e raccoglie l’adesione di chi è stufo dei segreti custoditi in quella base. Il giorno scelto per occupare l’interno della zona militare più protetta e segreta al mondo è per venerdì 20 settembre.

L’Areonautica Miliare e i federali hanno emesso un comunicato ufficiale per dissuadere i partecipanti. Alcuni pensano che questa notizia sia trapelata adesso proprio per dare un contentino ai manifestanti.

Gli organizzatori hanno appena comunicato che l’evento è sospeso e si svolgerà solo un concerto commemorativo a Las Vegas.