Digita per cercare

Mondo

Vietnam: studenti nel fiume chiusi in sacchi di plastica, ecco perché – Video

Condividi
scuola

A scuola a ogni costo, anche se per arrivarci è necessario chiudersi in un sacco di plastica per attraversare un fiume. Fantasia? No. In Vietnam succede davvero.

Ne riferisce il blog Mamme.it in un articolo che racconta una storia davvero particolare. Quella del villaggio vietnamita di Huoi Ha.

L’istituto frequentato dai bambini e ragazzi del posto si trova al di là di un fiume. Prima lo si poteva attraversare camminando su un ponte che ora è pericolante.

Per garantire comunque ai loro figli la necessaria istruzione, alcuni genitori hanno pensato a una soluzione davvero particolare.

Andare a scuola a ogni costo

Lo stranissimo sistema individuato riguarda “in tutto cinquanta giovani studenti, che ogni mattina si chiudono all’interno di grossi sacchi di plastica trasparenti“.

In tal modo, come si vede nel video in fondo a questo articolo, riescono ad “andare a scuola trasportati dalla corrente“. E ci arrivano in orario e perfettamente asciutti.

Questo avviene da quando la struttura che univa le due sponde del corso d’acqua che scorre nei pressi del piccolo agglomerato di case in cui abitano è stata chiusa perché divenuta impraticabile.

Guadare il fiume a piedi – si legge ancora su Mamme.it – sarebbe molto pericoloso, dato che in questa stagione è ingrossato dalle piogge“.

Certo, attraversarlo chiusi in un sacco di plastica non è l’optimum. Lo sanno i ragazzi, lo sanno i loro genitori e lo sanno gli altri abitanti del villaggio. Meglio così che niente però.

Il signor Vo Giong, che nella piccola comunità vietnamita ricopre il ruolo di capo villaggio, sottolinea come sia divenuto strettamente necessario “un intervento da parte dello Stato per ripristinare il vecchio ponte. E costruirne altri per migliorare la viabilità e la comunicazione tra una sponda e l’altra” del fiume.

Si spera che tale intervento sia presto portato a compimento. Nel frattempo non resta che ammirare la tenacia e il coraggio di questi studenti.

E augurarsi che i nostri ragazzi, molti dei quali tra i banchi di scuola ci stanno svogliatamente, prendano esempio dai loro colleghi di Huoi Ha. – Foto: vov.vn