Digita per cercare

Spettacoli

Vittorio Sgarbi e Mughini si picchiano dietro alla Maglie che sorride – Video

Condividi
Vittorio sgarbi

Lite furibonda tra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini ieri sera in tv; oltre alle mani volano anche le sedie. La regia ha dovuto interrompere la trasmissione.

Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini sono, tra le altre cose, due opinionisti che certo non le mandano a dire. Molto spesso in loro presenza si alzano i toni.

Ieri il dialogo si è subito surriscaldato, durante Stasera Italia Estate su Rete 4. La trasmissione è condotta da Barbara Palombelli ma nel periodo estivo è affidata a Giuseppe Brindisi e Veronica Gentili.

Nella trasmissione di ieri, gli ospiti della diretta tv erano Maria Giovanna Maglie, Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini.

L’argomento che ha innervosito gli ospiti è stato il caso Lega / Russia: il punto di vista su Salvini era completamente diverso e questo ha acceso gli animi.

A scatenare la miccia è stato Vittorio Sgarbi che ha interrotto le argomentazioni di Mughini e ha definito le indagini sui fondi russi alla Lega “un crimine”.

Il critico d’arte si è messo a ripetere urlando, in modo ossessivo, come al suo solito: “Magistratura Corrotta! Corrotta! Corrotta!”.

Mughini, di tutta risposta, con tono pacato ma con contenuto aggressivo ha chiesto a Sgarbi di tacere, di farlo parlare e di “non rompergli i co**ioni”.

Vittorio Sgarbi a Giampiero Mughini: “È imbarazzante parlare con questa testa di ca**o”

Apriti cielo, Sgarbi ha mollato gli ormeggi della sua personalissima barca degli insulti ed è partito in quarta. Per educazione eviteremo di ripetere cosa è stato detto.

Una delle frasi più edulcorate dava a Giampiero Mughini della testa di ca**o: il critico d’arte infatti continuava a ribadire come fosse imbarazzante parlare con una persona del genere.

Sgarbi sottolineava di non voler avere niente a che fare con una soggetto di siffatte sembianze, pagato da Berlusconi e che si mette a parlare di giudici.

A un certo punto la situazione sembrava surreale e, le frasi pronunciate, prive di un nesso logico. Sembravano semplicemente degli idranti di insulti.

In questa escalation di trash e maleducazione, i due si sono alzati per affrontarsi fisicamente. Sgarbi, infuriato, ha tentato di scagliare uno sgabello al giornalista catanese, che a sua volta veniva trattenuto da un assistente di studio così da evitare il peggio.

La trasmissione ha subito mandato in onda un servizio per evitare di dare questi spettacoli degradanti e al ritorno in studio la situazione sembrava si fosse calmata.

Giampiero Mughini ha deciso di lasciare lo studio e interrompere la diretta. Che spettacolo decisamente poco edificante. L’aria condizionata degli studi televisivi non ha impedito che il caldo desse alla testa.